.

Richiedi informazioni

Richiedi informazioni


  Dichiaro di aver preso visione delle condizioni sul trattamento dei dati personali ed esprimo il consenso a ricevere informazioni commerciali.

Messaggio inviato correttamente.

A breve verrà contattato.

Grazie.

Contatore dell'acqua individuale: non occorre delibera

Il legislatore considera un diritto la posa del contatore individuale dell'acqua in alternativa al consumo presuntivo in base ai millesimi.

Pubblicato il 29/07/2019 in Amministratori di Immobili
image

L'installazione di singoli contatori per la misurazione dell'acqua, con conseguente addebito dei costi in base ai consumi effettivi, non solo è del tutto legittima ma, alla luce della normativa vigente, addirittura doverosa: pertanto non è nemmeno necessaria alcuna preventiva delibera condominiale autorizzativa alla posa medesima.

 

Quanto disposto dal Legislatore è il seguito a quanto sentenziato dal Tribunale di Milano in merito alla diatriba tra una Società che aveva impugnato la delibera assembleare relativa alla contabilizzazione dei propri consumi dell’acqua contestando la legittimità dell’installazione di un contatore di sottrazione per la propria unità immobiliare.

 

Inoltre, se l’acqua erogata dai rubinetti è sporca e magari ha colore e odore di ruggine non si paga a prezzo pieno. In questo caso l’Amministratore si rivolgerà al Gestore affinché quest’ultimo applichi al condominio una riduzione di prezzo: la tariffa va ricalcolata come quando si eroga acqua grezza.