.

Richiedi informazioni

Richiedi informazioni


  Dichiaro di aver preso visione delle condizioni sul trattamento dei dati personali ed esprimo il consenso a ricevere informazioni commerciali.

Messaggio inviato correttamente.

A breve verrà contattato.

Grazie.

La revisione legale

Il ruolo del revisore nell’ambito di un’azienda: attività e responsabilità nel rispetto della normativa vigente.

Pubblicato il 07/06/2019 in Commercialisti
image

Con Decreto legislativo del 12 gennaio 2019 n.14, viene introdotta l’estensione dell’obbligo di nomina di un organo di controllo anche per le SRL per garantire una sana gestione dell’impresa. Questa modifica normativa farà crescere le opportunità e gli obblighi per i professionisti che svolgono attività di revisione in quanto saranno chiamati in causa per eseguire controlli in quelle imprese che fino all’introduzione di questa norma risultavano essere escluse. Visto tale obbligo se non dovesse verificarsi la nomina da parte della società sarà cura diretta del tribunale una nomina d’ufficio, recuperando i nominativi nel registro dei revisori legali.

 

Quando parliamo di revisione legale e attività di vigilanza, è obbligatorio fare un doveroso excursus normativo; la revisione legale è disciplinata dal “Testo unico della revisione legale” regolamentato dal D. Lgs 39/2010 ampiamente modificato dal D. Lgs 135/2016 in ottemperanza all’applicazione della direttiva europea 2014/56/EU che ha sostituito la vecchia direttiva 2006/43/CE.

 

Quando si parla di revisione legale si intende tutta quella serie di controlli da effettuarsi sui bilanci delle società volti a far emergere eventuali errori in caso di mancato rispetto dei principi contabili nazionali o internazionali IAS. Il revisore legale è chiamato ad esprimere il suo giudizio sull’attendibilità del bilancio d’esercizio ed eventualmente sul bilancio consolidato nel caso in cui la società risulti essere soggetta al controllo legale dei conti. Tale controllo, periodico e costante ha come obbiettivo quello di verificare la regolare tenuta della contabilità e corretta valutazione dei singoli conti.

 

Il revisore deve quindi occuparsi di controllare la corretta rilevazione e imputabilità degli eventi aziendali ai fini di una corretta valutazione delle operazioni societarie di tipo ordinario e straordinario, per questo motivo deve avere accesso a tutti gli atti amministrativi e contabili. Il documento predisposto, dove sarà espresso il giudizio di valutazione, deve essere messo a disposizione degli organi societari prima dell’assemblea di approvazione del bilancio, ricordando che è sempre responsabile della veridicità di quanto riportato e ne risponderà in solido con gli organi amministrativi nelle sedi preposte.

 

Dylog mette a disposizione dei professionisti il nuovo software Procedure Sindaci e Revisori: completamente cloud, la soluzione consente di svolgere l’attività di revisione legale sulla base delle linee guida del CNDCEC in modo completo ed efficiente. Sopri di più alla pagina dedicata.