.

Richiedi informazioni

Richiedi informazioni


  Dichiaro di aver preso visione delle condizioni sul trattamento dei dati personali ed esprimo il consenso a ricevere informazioni commerciali.

Messaggio inviato correttamente.

A breve verrà contattato.

Grazie.

Stop alla Pec per le deleghe dei servizi dell'e-fattura

Cambiano le regole per gli intermediari abilitati per la presentazione della delega per i servizi di fatturazione elettronica

Pubblicato il 17/05/2019 in Commercialisti
image

Cambiano le regole per la presentazione della delega per i servizi di fatturazione elettronica.
A partire dal 31 maggio 2019 tutti gli intermediari abilitati (indicati nel d.P.R. 22 luglio 1998, nr. 322) che devono presentare la delega per i servizi di fatturazione elettronica non potranno più sottoporla, così come previsto da provvedimento specifico dell’Agenzia delle Entrate di mercoledì 17 aprile, utilizzando il canale PEC.

Tale metodo di comunicazione era stato introdotto in fase di avvio dell’obbligo e in piena emergenza, così come previsto dal punto 4.8 del provvedimento del 5 novembre 2018.

Da fine maggio, quindi, cambiano le regole: le informazioni indispensabili (comprese le deleghe cartacee) non potranno più essere spediti tramite posta elettronica certificata.

 

Dal 31 maggio cambiano le regole per gli intermediari che devono comunicare la o le deleghe per i servizi di fatturazione elettronica

 

L’aggiornamento deriva da quanto fissato dal Direttore dell’Agenzia delle Entrate n. 291241 del 5 novembre 2018, successivamente modificato dal provvedimento dal Direttore stesso il 21 dicembre 2018.

Con il provvedimento sono state definite nuove modalità per il conferimento/revoca delle deleghe per l’utilizzo dei servizi di fatturazione elettronica.

Dalla scadenza fissata dall’Agenzia, ossia il 31 maggio, sarà possibile utilizzare solo ed esclusivamente tre canali:

  • presentazione allo sportello in maniera diretta o mediante un intermediario delegato (con efficacia dopo cinque giorni)
  • telematicamente usando Entratel/Fisconline da parte del delegante (con efficacia immediata)
  • telematicamente in maniera singola o massiva ad opera dell’intermediario (efficacia 2 giorni lavorativi dalla ricezione)

Coloro, quindi, che non avessero ancora provveduto è bene che lo facciano in tempi relativamente brevi, visto l’avvicinarsi della scadenza del 31 maggio e le eventuali traslazioni temporali dovute alle tempistiche necessarie per l’efficacia della documentazione trasmessa.